S.p.a. e S.r.l.: un diverso potere di controllo dei soci

,

S.p.a. e S.r.l. sono due tipologie diverse di società di capitali. In entrambe le forme, il socio gode di una responsabilità limitata. Ciò significa che è la società a rispondere di spese e debiti. Diverso però è il ruolo che giocano i soci.  Un aspetto che ne evidenzia le differenze riguarda il potere di controllo, che essi possono esercitare.

Il diritto di ispezione dei soci di una S.p.a.

Nelle S.p.a., la gestione della società è lasciata nelle mani del consiglio di amministrazione (che può essere formato da membri soci e non ), il quale ha il compito di attuare l’oggetto sociale. Accanto ad esso, in ogni S.p.a. è presente il collegio sindacale, quale organo di controllo della società. Tra i due organi esiste uno stretto rapporto di comunicazione, infatti il consiglio di amministrazione comunica al collegio sindacale eventuali fatti censurabili. Alla luce di ciò, quello che spetta al socio non è un potere di controllo ma un più limitato diritto di ispezione. Il socio può infatti esaminare i libri sociali ed ottenerne degli estratti, a proprie spese.

Soci S.r.l. e potere di controllo.

Nelle S.r.l. la situazione è diversa, la posizione del socio è centrale. I soci che non partecipano all’amministrazione della società possiedono un potere di controllo. Ad essi viene riconosciuto il diritto di ricevere notizie sullo svolgimento degli affari sociali e di poter esaminare i libri sociali e tutti i documenti relativi all’amministrazione stessa.

Se vuoi rimanere aggiornato su altre novità o approfondire altri argomenti visita le nostre pagine Facebook e Linkedin.

Per ricevere assistenza legale non esitare a visitare il nostro sito web oppure a contattarci al +39 02.82.95.18.61.